Pietro D’Antò – Il Condominio Nuovo


FURTO IN APPARTAMENTO: Esecuzione lavori nel Condominio – Presenza di impalcatura – Responsabilità dell’appaltatore – Responsabilità concorrente del condominio per omessa vigilanza 

<<La consolidata giurisprudenza di questa Corte ha più volte affermato il principio per cui la responsabilità dell’imprenditore che si sia avvalso di impalcature per l’espletamento di lavori sugli edifici è ravvisabile ai sensi dell’art. 2043 cod. civ., ove siano state trascurate le ordinarie norme di diligenza e non siano state adottate le cautele idonee ad impedire l’uso anomalo del ponteggio (Cass. civ. Sez. 3, 6 ottobre 1997 n. 9707; Idem, 11 febbraio 2005 n. 2844; Idem, 17 marzo 2009 n. 6435, ed altre). La sentenza citata in contrario dal ricorrente non è significativa, in considerazione delle peculiarità della fattispecie, poiché in quel caso la Corte di merito aveva ritenuto non dimostrato, fra l’altro, il nesso causale fra l’esistenza dell’impalcatura e l’ingresso dei malviventi nell’appartamento svaligiato. (…)  ove siano state trascurate dall’impresa le ordinarie norme di diligenza e non siano state adottate le cautele idonee ad impedire l’uso anomalo delle impalcature – è configurabile la concorrente responsabilità del condominio ex art. 2051 cod. civ., atteso l’obbligo di vigilanza e di custodia gravante sul soggetto che ha disposto il mantenimento della struttura (Cass. n. 9707/1997; n. 6435/2009 cit.)….>>

[Cassazione, Sez. II Civ., sentenza n. 26900 del 19 dicembre 2014]


Tratto dalla rubrica “Giurisprudenza” de Il Condominio Nuovo. Per leggere molti altri interessanti articoli collegati a: shop.ilcondominionuovo.it e abbonati alla rivista.