Avv.Pietro D’Antò, Il Condominio Nuovo


Cass. 12157 , 11 giugno 2015

Ha natura condominiale il corridoio di servizio dei ripostigli-sottotetto  anche nel caso in cui  la proprietà dei ripostigli appartenga ad un solo soggetto, salvo titolo diverso che valga a documentare la proprietà esclusiva del corridoio. E’ quanto emerge dalla sentenza n. 12157 dell’  11 giugno 2015, con la quale, in materia di condominialità,  la S.C. ribadisce e precisa che “In tema di condominio è stabile insegnamento di questa Corte che la natura del sottotetto di un edificio è, in primo luogo, determinata dai titoli.

Solo in difetto di questi ultimi, il sottotetto può ritenersi comune, se esso risulti in concreto, per le sue caratteristiche strutturali e funzionali, oggettivamente destinato (anche solo potenzialmente) all’uso comune o all’esercizio di un servizio di interesse comune (Cass. 17249/11).

Ciò vale in particolare quando il sottotetto abbia dimensioni e caratteristiche strutturali tali da consentirne l’utilizzazione come vano autonomo, come sembra accadere nel caso di specie, trattandosi di ambienti destinati a ripostiglio-cantina.“    Ed aggiunge che………

abbonamen